E' ora disponibile il nuovo numero di Shalom 7

Gli avvenimenti della settimana dal 13 al 19 maggio 2017, in una nuova rivista sfogliabile sul web, tablet e smartphone

http://shalom7.it/flip1305-1905/

oppure è possibile scaricarla in formato pdf da

qui

FESTIVAL DI SANREMO: NESSUNA SQUALIFICA PER RAIZ E GLI ALMAMEGRETTA


PER RISPETTARE LO SHABBAT, IL LEADER DEL GRUPPO MUSICALE NAPOLETANO HA REGISTRATO LA SUA ESIBIZIONE

PER IL PRESIDENTE DELLA COMUNITA’ EBRAICA DI ROMA, PACIFICI: “ESCLUDERLO SAREBBE STATA UNA FOLLIA”

 

Si smonta il caso dell'ipotetica esclusione degli Almamegretta dal festival di Sanremo, legata alla richiesta del leader Raiz di non esibirsi venerdi' per osservare lo Shabbat. Nella serata di Sanremo Story, il gruppo cantera' sul palco dell'Ariston senza il suo leader che ha comunque registrato la sua esibizione. Lo ha spiegato Fabio Fazio, in collegamento con Ballaro'. 'E' vero che Raiz ha deciso di osservare lo shabbat ed e' anche interessante che il tema venga fuori, e' il segnale di un Paese che cambia e di nuove esigenze'', sottolinea Fazio.

Alla fine di una giornata di sospetti, dichiarazioni e paure, anche il direttore di Rai1, Giancarlo Leone ha sgombrato il campo da quello che sembrava diventare il caso della vigilia del festival.

La scelta di Raiz degli Almamegretta, resa nota circa 20 giorni fa, di non partecipare all'esibizione sanremese di venerdi' per rispettare lo sabbath (il cantante si e' convertito circa quattro anni fa all'ebraismo), e' stata oggetto durante il programma televisivo di Rai1 l'Arena di Giletti di sospetti di legittimita'. Il conduttore con i suoi ospiti si e' chiesto se la band non rischiasse l'esclusione per violazione del regolamento in caso di assenza di Raiz nella serata celebrativa di Sanremo story, quando non sono in gara i 14 big, ma verranno riproposte canzoni celebri dei festival degli scorsi anni.

La notizia di un 'rischio esclusione' e' subito rimbalzata su siti e nella sala stampa di Sanremo. Sul web l'ipotesi ha dato vita anche a titoli un po' azzardati come 'Raiz rischia l'esclusione perche' ebreo'. E alla fine il direttore della rete ammiraglia, dopo aver twittato che "a tutto si trova una soluzione" e' stato ancora piu' chiaro, escludendo che gli Almamegretta possano essere squalificati dal festival nel caso in cui Raiz non canti nella serata di venerdi'. "Mi sento di escludere senza ombra di dubbio – ha spiegato Leone - che l'eventuale defezione di Raiz, venerdi', per motivi religioni possa in alcun modo comportare la squalifica del gruppo. Non c'e' stato il tempo di incontrarci con la direzione artistica ma so che tutti la pensiamo nello stesso modo", ha concluso il direttore.

"Sarebbe stata una follia escludere gli Almamegretta da Sanremo per l'assenza di Raiz per motivi religiosi nella serata di venerdi. E anche una grande occasione mancata. Ma conosco la sensibilita' di Giancarlo Leone e Fabio Fazio e non credo che accadra' nulla del genere". Il presidente della comunita' ebraica romana, Riccardo Pacifici, ha commenta cosi' il 'caso'. "Intanto conosco bene Raiz - dice Pacifici - perche' ha frequentato la sinagoga di Monteverde sia durante il periodo di conversione che dopo. Lui ha fatto un percorso molto severo come quasi sempre accade per le conversioni in eta' adulta. Chi vuole abbracciare la religione ebraica sa che la regola dello sabbath e' molto importante. E per chi non nasce ebreo ma si converte l'osservanza e' spesso ancora piu' importante. Per lui sara' stata una decisione molto sofferta perche' nessun cantante italiano rinuncia a cuor leggero ad una esibizione sul palco dell'Ariston. Questa piu' che una polemica e' un'opportunita' per far conoscere altre culture, come quella ebraica che non e' legata solo alla Shoah ma anche allo Sabbath, per esempio".

Pacifici invita comunque a non alzare i toni di questa vicenda: "Se dovesse esserci sul palco venerdi' Bar Refaeli, che ha dichiarato piu' volte di non essere osservante, nessuno di noi si scandalizzerebbe o lancerebbe anatemi. Allo stesso modo ci aspettiamo nessuna polemica e rispetto per la scelta di Raiz", conclude il presidente della comunita' ebraica.